Inserisci Menù

mercoledì 16 agosto 2017

Io, La Vita, Gli Altri


Oggi voglio condividere un pensiero,
una consapevolezza forse,
spirituale,
di inter-dipendenza e inter-indipendenza con la vita.

Questo pensiero è cresciuto in me grazie alla Comunicazione Nonvioneta
di Marshall Rosenberg.

Spero possa essere di ispirazione per le vostre vite.
A presto. Davide



Io penso che non abbiamo il potere su tutta la vita,
solo su un pezzettino
che ha il potere di influenzare il tutto.
Penso che la vita e l'universo siano più grandi di me,
esistevano probabilmente prima
e indipendentemente da me
e probabilmente esisteranno
anche dopo questo mio corpo terreno.
Nel momento in cui mi focalizzo
sui bisogni e sui valori universali
degli esseri viventi
(vedi lista dei bisogni di Marshall Rosenberg),
mi allineo ad essi, entro
in una dimensione di nutrimento reciproco con la vita
e con gli altri,
fluisco nella vita con armonia
con molta più flessibilità e leggerezza
sia di pensieri sia di strategie/cose specifiche.


Ti va di dirmi come ti senti leggendo queste righe?
Buona giornata!
Davide Facheris - Comunicazione Empatica




Photo by davide ragusa on Unsplash

mercoledì 24 maggio 2017

Volontà e Disponibilità, due concetti chiave nelle relazioni

Quando qualcuno vi chiede qualcosa,
avete sempre voglia di rispondere o di
fare ciò che vi viene chiesto?


In vostro aiuto può venire questo video,
in cui vi racconto di un episodio realmente vissuto
grazie al quale posso parlarvi dei due concetti chiave
di VOLONTÀ e DISPONIBILITÀ.








Benvenuti commenti e domande.Buona giornata :)

lunedì 22 maggio 2017

Torna la Comunicazione Nonviolenta a Bergamo

Ehi che ci fa il mio blog fermo al 3 Aprile?

E' tornato il caldo e torna la CNV
a Bergamo e provincia

26 Maggio 2017

serata introduttiva a Treviglio BG


LA COMUNICAZIONE EMPATICA NON-VIOLENTA



VENERDI’ 26 MAGGIO
La Comunicazione Empatica Nonviolenta è un preziosissima metodologia di gestione delle relazioni che aiuta le persone a esprimere i propri bisogni in modo comprensibile e non aggressivo, aiutandole nello stesso tempo ad accogliere quelli altrui. E’ stata sviluppata dallo psicologo statunitense Marshall Rosenberg negli ultimi 40 anni ed è oggi diffusa a livello mondiale, utilizzata come strumento fondamentale per la gestione dei conflitti a qualsiasi livello. Una serata per conoscerla e apprezzarne i benefici e le applicazioni, in vista della partenza del SEMINARIO ad essa dedicato.
Quando: Venerdì 26 Maggio, ore 21.00
Dove: Via Sangalli 8, Treviglio
INGRESSO LIBERO
Relatore: Davide Facheris, formatore, trainer presso il CNVC (Center for Nonviolent Communication), socio fondatore dell’Associazione Comunicazione Empatica.

+ Corso Introduttivo di

Comunicazione Nonviolenta di Marshall Rosenberg

10-11 Giugno 2017


a Treviglio BG

presso Associazione Mens Corpore

Il percorso proposto intende guidare i partecipanti verso una progressiva familiarizzazione con questa metodologia di gestione della comunicazione, tanto semplice quanto potente. L’approccio sarà decisamente esperienziale, cosicché ciascuno abbia la possibilità di prendere sempre più confidenza e di testare nella propria vita quotidiana i principi e le “tecniche” fondamentali della Comunicazione Empatica Nonviolenta. Tra gli argomenti del percorso:
  • Linguaggio abituale e linguaggio Naturale
  • Prendersi cura di sé: chiarezza e saper scegliere
  • Cambiare è possibile: rispondere con empatia a messaggi difficili
  • Trovare leggerezza: liberarsi dall’ambiguità io-l’altro
  • Esprimersi e ascoltare per creare connessione
  • Fare richieste efficaci
Quando: Sabato 10 e Domenica 11 Giugno, dalle 10.00 alle 17.30 
Dove: Via Sangalli 8, Treviglio
Contributo: 130 euro (più eventuale tessera associativa)
POSTI LIMITATI, è necessaria la PRENOTAZIONE 

lunedì 3 aprile 2017

Volare... nella Vita... con Cura

Mi scrive un'amica:

Ciao caro, come stai? 
Ogni tanto ti penso chiedendomi come fai a fare tutto!


Rispondo:

Non so come faccio a fare tutto ciò che faccio.
Faccio così:
1) Faccio delle liste su dei fogli con tutto ciò che vorrei fare
2) mi do delle priorità sottolineando con evidenziatore
3) Cerco di darmi alcune scadenze per le cose prioritarie, senza troppa pressione
4) ELIMINO le cose che non voglio e RINUNCIO, almeno temporaneamente, a relazioni che nel presente non sono nutrienti o mi succhiano energia e serenità.
5) Vivo la giornata in ascolto del corpo. EQUILIBRIO. Scelta armoniosa tra la lista - priorità e il momento presente cercando di portare avanti varie cose senza tralasciarne troppo altre.
6) Fiducia nella vita e nel momento presente basati su un pensiero elevato e ampio (armonia e sostenibilità universale)
7) Coltivo il potere delle piccole cose, della coerenza, piuttosto che "idee artificiose" che stravolgono l'armonia del vivere.

8) Libertà di scelta - Ascolto dei feedback dalla vita - Responsabilità - Cura e Amore.




E voi come volate la vostra vita?



lunedì 27 marzo 2017

Ciò che è Legge e Ciò che è Giusto...




Ecco un'occasione, 
che attendevo da tempo, 
per riflettere su "Legalità e Giustizia"

Rispetto delle leggi 
non sempre corrisponde al 
valore della Giustizia.

Ecco quindi l'importanza, a mio parere,
di spostarci dal Diritto-Dovere 
al BisognoValore-SceltaResponsabile. 

I concetti di Diritto e Dovere, 
che sembrano essere la base inamovibile
della nostra società "civile"
mostrano sempre più 
il loro aspetto di inefficacia.

Se da molte parti vengono proclamati i diritti,
questo non é di per sé sufficiente a garantirli.

 
Infatti, se le dichiarazioni dei diritti umani,
dei bambini, dei migranti, ecc. funzionassero,
non ci ritroveremmo oggi con gli stessi problemi di 50 anni fa.

Alle dichiarazioni di diritti e di leggi,
fa da contrappeso il Dovere,
grande espressione di coercizione morale e sociale
che non permette alla persona di acquisire il senso di responsabilità,
bensì la costringe ad agire sotto l'azione di un linguaggio
che non permette riflessioni, dialogo né scelte. 

Se avessimo dei valori consolidati in base ai quali agire,
non avremmo bisogno di "Dovere" rispettare e garantire i "Diritti".Oggi, chi non vuole prendersi cura dei Diritti,
semplicemente non lo fa o lo fa solo per "Dovere".

Più che una società civile e acculturata, mi sembra la riproposizione
di un sistema di premi e punizioni, basate sui Doveri,
per tenere in carreggiata a forza un'auto un po' impazzita,
per evitare le peggiori derive del libero arbitrio.
Cercare di tappare le falle di una "disumanità" mi sembra ben lontano
dall'avere persone "evolute"- "sagge" che vivono in una società "evoluta-saggia".



Cambiare si può

Auspicando l'evoluzione e la saggezza delle persone,
che per me sono molto prossime ad un mondo di Pace e di Empatia,
oggi voglio invitarvi alla riflessione e 
all'azione concreta in prima persona.

Innanzitutto vedo l'importanza del riflettere
sul linguaggio-azione di obbligo e di dovere,
grande chiarezza su questo l'ho avuta grazie alla 
Comunicazione Empatica Nonviolenta di Marshall Rosenberg 
e spesso ne vedo gli effetti in molti aspetti del vivere, 
dalla serenità interiore, alle relazioni affettive, a quelle lavorative. 

Cambiare si può, 
necessita di coerenza con i Bisogni e Valori universali
che pulsano in tutti gli esseri umani.

Penso che la qualità della vita e l'armonia nel mondo
dipendano anche dalle mie e dalle tue scelte.

Se Gandhi ci affascina per la sua Nonviolenza e Amore universale, 
ricordiamoci che é stato un gran combattente,
ha trasgradito Leggi in nome della Giustizia,
della Pace e della Felicità per tutti
.

Oggi, citando il Vescovo di Ventimiglia,
un'esortazione a fare scelte responsabili per cambiare il mondo:
"La storia dell'umanità è fatta di persone che,
pagando sulla propria pelle, hanno sfidato delle leggi ingiuste,
e se quelle persone non avessero fatto questi passi coraggiosi
noi oggi non potremmo godere di certe libertà
che hanno reso migliore la nostra società".

Sperando nella coerenza,
del Vescovo con le proprie parole,
mia con le mie parole,
e vostra con i vostri buoni propositi,
vi invito all'azione e vi auguro buone giornate. 

Benvenuti commenti e dialogo su quanto ho scritto.
Davide Facheris


giovedì 23 marzo 2017

Comunicare fra Genitori e Figli ... si può !

" Ci hai dato una nuova chiave per le Relazioni! "

Ecco come mi hanno ringraziato 
pochi giorni fa
i genitori di alunni di una scuola della bergamasca
con i quali abbiamo vissuto serate intense
di conoscenza e pratica della
Comunicazione Empatica Nonviolenta 
di Marshall Rosenberg.


Sull'onda di questo entusiasmo, proponiamo 

un nuovo ciclo di incontri

presso Nese, frazione di Alzano Lombardo, provincia di Bergamo.


Vi aspettiamo numerosi!


Il linguaggio che usiamo è il primo strumento con cui facciamo educazione


Sei troppo distante per partecipare?

puoi contattarmi e potremo organizzare insieme un corso nella tua zona.


giovedì 9 marzo 2017

Figli della Libertà

Esploriamo insieme le
mille possibilità per crescere !


Figli della Libertà è un film che
si interroga e ci interroga.

Non per darci un voto,
ma per chiederci: "funziona" ?



Ma "funziona" rispetto a quali obiettivi?
Cosa "funziona" e cosa "non funziona"?

E la Connessione, la qualità di relazione fra le persone?
Il fluire? La felicità?

Ehi, ma vi sto svelando i miei appunti in vista della
proiezione + dialogo di questa sera...

L'invito è a partecipare

Alle 20.45 a Bergamo
presso 

Vi aspettiamo!

giovedì 26 gennaio 2017

Celebrare



E' qualche giorno che questo foglietto mi fa compagnia sulla scrivania.

E' restato fuori dal mazzetto di carte con cui abbiamo giocato nella formazione del weekend scorso, anzi, per la verità me lo sono ritrovato in tasca.

Ed eccolo quì che mi sorride tutti i giorni ricordandomi di celebrare qualcosa o qualcuno.

Lo condivido come pensiero per queste giornate, per voi che mi seguite e che magari in questa pagina cercate anche qualche spunto e qualche ispirazione per il vostro vivere e per le vostre relazioni.

Celebrare significa per me entrare in maggior consapevolezza e risonanza con quelle cose che stanno bene e che sono abbondanti nella nostra vita.

Respirare profondamente e inebriarsi di ciò che ci nutre, l'aria, la luce, una certa persona la cui presenza, vicina o lontana, ci da un senso di benessere, l'affetto che ne riceviamo, il cibo che abbiamo, un piccolo gesto fatto o ricevuto che ha reso speciale un momento o una giornata.

Celebrare è uno stato d'animo e può diventare anche uno stile di vita, riuscire a vedere non solo le cose che non funzionano, riuscire a staccarsi dal pensiero operativo che insegue i vari obiettivi della giornata, riuscire a godersi la vita nell'istante presente con tutte le sue molteplici abbondanze di cui beneficiamo...

essere consapevoli che oltre questo schermo ci sono persone che come me vibrano e si impegnano per vivere giornate di senso, di pace, di armonia, per far emergere l'umanità dell'umano...

celebro l'abbondanza di persone che stanno facendo questo nel mondo e celebro la fortuna di potermi fermare qualche secondo, fare un respiro più profondo, e sentire che il mio corpo prova sensazioni piacevoli, morbidezza, rilassamento, espansione, sorriso, e...

la mia giornata e la mia vita hanno già un altro gusto e io... continuo a celebrare :)

e voi? state celebrando qualcosa che vi da un piacere speciale nel momento presente?

Buona Giornata:)
Davide