Inserisci Menù

mercoledì 11 aprile 2018

Presenza e Ascolto sono risorse preziose che abbiamo per natura

Oggi condivido con voi un breve video,
frutto di un colloquio in cui io e una collega ci siamo ascoltati con presenza ed empatia.

Presenza,
Empatia e Ascolto
sono risorse che abbiamo per natura.
Ciò che a volte non funziona nelle nostre relazioni
è che pensiamo di ascoltare e in realtà facciamo altro:
diamo consigli, facciamo domande, valutiamo e offriamo opinioni, cambiamo discorso, ecc.
In questa clip voglio innanzitutto sottolineare la potenzialità dell'ascolto,
ancor meglio se reciproco,
e proporvi di iniziare a coltivare un atteggiamento di presenza silenziosa,
con cui predisporvi ad un ascolto profondo, empatico,
mosso dal desiderio di incontrare ciò che è vivo nell'altra persona.

Buona visione, a seguire, nei prossimi giorni,
pubblicherò un video su come dare dei rimandi empatici a chi ci sta parlando.






Quando cambio il mio atteggiamento interiore, quando scelgo, mi predispongo e mi pongo in un vero ascolto di me stesso e dell'altro, qualcosa avviene. La vita può emergere in superficie. Pian piano si rende tangibile, cristallina, autentica. Possiamo vivere con grande piacere e arricchire reciprocamente le nostre vite con l'ascolto empatico. Ascolto Empatico è uno strumento in 4 passi tratto dagli insegnamenti di Marshall Rosenberg, fondatore della Comunicazione Nonviolenta. L'ascolto empatico è una risorsa che già abbiamo e che possiamo imparare ad utilizzare per arricchire ogni istante le nostre e altrui giornate. L'ascolto empatico è un'esperienza che offro nei miei corsi, nel ricevimento privato dal vivo e online, nella facilitazione delle decisioni nei gruppi, nella facilitazione del dialogo fra le persone e nelle coppie.
Ci sono commenti al video e a questo post?
Sono a vostra disposizione per domande e informazioni. Buone giornate!

domenica 25 marzo 2018

Viaggiando di valle in valle

Oggi lavoro nel sole e tra le montagne a Bormio :) "Ma non ti senti come un missionario, andando di valle in valle a portare alla gente il verbo della comunicazione empatica nonviolenta?" mi hanno chiesto ieri.


Ebbene, la mia risposta, vedendo la soddisfazione delle persone in queste giornate è: "Mi sento felice ed entusiasta. Faccio un lavoro che mi sta dando senso e soddisfazione".

Ecco come mi sento dentro di me.

E per voi, la pillola di comunicazione di oggi è saper distinguere un pensiero da una sensazione fisica/emozione.

"Come un missionario" è un pensiero, un paragone.
"Felice ed entusiasta" sono emozioni, stati d'animo.

Distinguere Pensieri da Sensazioni fisiche/Emozioni è una capacità fondamentale per esprimersi e ascoltare con empatia.

Vi va di dirmi cosa ne pensate?
Buon appetito e buona giornata! 

giovedì 8 marzo 2018

Papà, la prossima volta...

C: "Papà, la prossima volta...
che viene la signora delle pulizie,
le dici di pulire le ragnatele sotto al water?"
(si tratta di water appeso al muro. n.d.r.)




D: "Caterina, ti va di andare in lavanderia a prendere uno straccetto di microfibra nell'armadietto?"
C: "Sì"

C: "Papààààà... quali sono quelli di microfibra?"
D: "Quelli colorati che usiamo anche per il pavimento della cucina, arancioni, verdi..."

C: "Ah sì, questo va bene?"
D: "Sì. Ti va di inumidirlo bene nel bidet e poi di strizzarlo?"
C: "Sì... fatto, e adesso?"
D: "Ti va di sdraiarti vicino al water e di pulire le ragnatele con lo straccio?"

C:"Come? Non ci passo."
D: "Secondo me se ti metti così, con il braccio destro così e la testa bassa, vedi bene cosa c'è sotto e riesci a pulire, che ne dici?"
C: "Sì è vero. Fatto!" (mi dice con il sorriso) "Erano solo gomitoli di polvere. E adesso?" (mi dice mostrandomi lo straccio appeso tra indice e pollice)
D: "Ti va di sciacquarlo di nuovo nel bidet o nel lavello in lavanderia e poi di stenderlo sul bordo del lavello così asciuga?"
C:" Sì:"

Poi torna da me sorridendo
D: "Sei contenta? sei soddisfatta?"
C: "Sì, è stato facile" :)
D: "Ti va se ci facciamo una foto ricordo così poi la metto anche sul mio sito?"
C: "Ok" :)


Oggi ho vissuto questo con mia figlia e in questo post ho voluto condividerlo con voi.

Trovo vari spunti interessanti in questo episodio:

1) La serenità generale in cui si è svolta la narrazione. Nella mia voce e nel mio atteggiamento non c'era pretesa né giudizio, né intenzione di "raddrizzare" mia figlia :). Lei pure, mi sembra proprio che l'abbia vissuta molto serenamente. In questa serenità identifico i frutti del lavoro di empatia e di relazione che stiamo facendo da anni io e mia moglie, per creare un clima di dialogo e rispetto reciproco di cui i bambini beneficiano. In specifico il fare richieste che non siano pretese e l'ascolto del NO con empatia. Questa modalità relazionale sta diventando automaticamente anche la loro e celebro questa ricchezza umana, sociale e culturale. Sono felice di viverla e di diffonderla a partire dai miei familiari fino alle persone che incontro nel mio lavoro.

2) Il "prendersi cura" dello spazio in cui si vive. Il senso di cura e di responsabilità.
Il non delegare a terzi (la donna delle pulizie in questo caso). Il provare. Provare a metterci del proprio. Sporcarsi le mani se necessario, per fare esperienza, conoscere attraverso il fare, i risultati più o meno soddisfacenti, poter fare domande al proprio padre, ricevere risposte e sostegno.

3) L'idea di uguaglianza fra le persone, al di là dei ruoli o delle specifiche competenze. Le pulizie non sono solo della "signora delle pulizie" (mia figlia l'ha chiamata per nome, ma per privacy non l'ho scritto), ma sono di tutti. Tutti abbiamo la possibilità e tutti possiamo prenderci la soddisfazione di vedere qualcosa che non ci piace e di "pulirlo". Penso che questo abbia molto a che fare con il rispetto, la dignità di ognuno, l'armonia sociale, il vedersi come persone umane e non come ruoli ingessati in gerarchie e giochi di potere disumanizzanti.

4) Essere genitore empatico e fare scuola a casa con empatia quindi, dal mio punto di vista, non significa spianare la strada ai miei figli togliendo loro qualsiasi fatica o imprevisto. Piuttosto significa presenza, sostegno, equilibrio nelle mie scelte tra il fare per loro, il fare con loro e il non fare. Questi 3 "fare" sono per me tutti molto chiari, distinti ed ugualmente importanti. Homeschooling o Istruzione/Educazione Familiare è quindi uno spazio, un tempo, una relazione in cui crescere insieme sia nel cognitivo, sia nell'esperienza, sia nel fare le proprie scelte, sia nell'essere responsabili, consapevoli e connessi nei confronti di tutto ciò che ci circonda. Scuola a casa, un'occasione per vivere la vita, istante per istante, con empatia e connessione, per cosiddetti "adulti" e per cosiddetti "bambini". Love.

Vivere la vita con la pioggia e con il sole :)

Se avete commenti o domande, sarò felice di leggere e rispondere :)

Buona giornata in connessione

Davide


giovedì 15 febbraio 2018

Nuovo corso per Genitori Insegnanti ed Educatori in partenza a Marzo in Valcamonica BS

Dal 24 Marzo 2018
ci troveremo per 3 giornate di corso
per conoscere e pratica un nuovo strumento
di consapevolezza, di pensiero e di comunicazione.

La vita di migliaia di persone nel mondo sta cambiando
grazie alla Comunicazione Nonviolenta di Marshall Rosenberg.
La mia missione è diffonderla,
ti piacerebbe conoscerla?



Quì il Modulo d'iscrizione:

https://goo.gl/forms/RHv5ZT3Aqp4JR4HU2




DIDATTICA e PROGRAMMA DEL CORSO:

Il corso si basa sulla Comunicazione Nonviolenta - CNV
ideata da Marshall Rosenberg


Davide Facheris,

formatore, papà di 3 figli, 
con esperienza in vari tipi di modalità educative:
scuole democratiche, scuole in ecovillaggio, home-schooling
ci guiderà nell'apprendimento propedeutico della CNV.

Ogni incontro proporrà delle attività pratiche 
che saranno poi la proposta di approfondimento da esercitare a casa
online o al telefono o dal vivo con gli altri compagni di corso.

Il corso permetterà di focalizzarsi sulle proprie relazioni personali
in modo protetto e rispettoso.

Il corso favorirà, tramite gli esercizi pratici e le mappe operative CNV,
la possibilità di lavorare sulle situazioni reali che viviamo quotidianamente.

La pratica settimanale a casa, permetterà un apprendimento reciproco fra i partecipanti, che potranno così allenare, oltre alle attività viste in aula, anche il dare e ricevere feedback in modo costruttivo con la CNV.


ARGOMENTI PROPOSTI NEL CORSO:

- 4 passi della CNV
- 4 possibilità per ricevere e rispondere a messaggi difficili
- Scegliere la Pace con sé stessi e con gli altri
- Ascoltare con Empatia per Aprire le porte del Dialogo
- Esprimersi con onestà per Aprire le porte del Dialogo
- Trasformare il linguaggio abituale.
- Trasformare le immagini nemiche che ci impediscono di Connetterci agli altri, ai figli, agli alunni, ecc.
- Conoscere sé stessi, le proprie reazioni abituali, le proprie convinzioni radicate, le voci interiori. Saperci relazionare ad esse e saperle usare in modo costruttivo.
- Saper fare richieste costruttive ai fini del Dialogo.
- Creare accordi partecipati. Diversità fra regole e Accordi.
- Varie ed eventuali a seconda delle richieste dei partecipanti.


INFORMAZIONI LOGISTICHE

24 Marzo, 21 Aprile, 19 Maggio 2018.
dalle 9.00 alle 17.30 

presso l'Associazione Selva: Situazione Educativa Libertaria Vallecamonica
Pranzo portato da casa in autonomia, se si vuole condividere meglio ancora :)


22 ore di formazione in aula + circa 8 ore di pratica a casa con i compagni di corso.


Il corso include una dispensa con la teoria e gli esercizi.


COSTI:

- Costo di 180€ per l’intero percorso.
- Per le coppie costo complessivo di 300€ (invece di 360€).
E’ possibile iscriversi solo al primo incontro al prezzo di 70€ (+130€ se si vuole proseguire) 
- Sconto di 20€ per chi ha già frequentato corsi con Davide Facheris (occasione di approfondimento e di pratica).



mercoledì 31 gennaio 2018

La Comunicazione Empatica Nonviolenta torna in Valtellina

La Comunicazione Empatica Nonviolenta torna in Valtellina
con una giornata ad altissimo potenziale.

Nella mia esperienza di formatore,
ho visto molti partecipanti trovare
in questa giornata

un punto di svolta nelle proprie relazioni
e nella propria vita.

Mi sono commosso nel vedere la soddisfazione
e la gratitudine delle persone.


Investire 8 ore del tuo tempo,
e accorgerti che qualcosa è cambiato dentro di te,
che hai capito come funzionano Rabbia e Senso di Colpa,
che ne sei meno in balìa e che sai usarle in modo costruttivo.


Per questo ti invito con molto entusiasmo e piacere,
spero che sarai dei nostri e che porterai amici, familiari e colleghi.

Domenica 11 Febbraio 2018 a Sondrio


presso GEA





Info e Iscrizioni:
noicisiamo@geapsicosintesi.it
3348350769



mercoledì 27 dicembre 2017

Pronti per il 2018, partiremo con un corso per le coppie e le relazioni d'amore. A Ferrara dal 14 Gennaio.

Comunicare nella coppia

è un corso-percorso che racchiude tutta la mia esperienza 
maturata fin'ora con la Comunicazione Nonviolenta.

Si svolgerà in 5 giornate non consecutive
intervallate da esercitazioni pratiche settimanali a casa.



In questo corso troverai:
- Strumenti per avere più calma e sicurezza nel vivere le tue relazioni.
- Esempi e formule per esprimerti in modo da creare dialogo.
- Un modo di ascoltare per creare apertura e connessione con l'altra persona.
- Capacità di chiedere senza pretendere in modo da creare insieme le soluzioni.
- Esercitazioni sul fare le proprie scelte e sul rispondere in modo empatico, senza portarsi addosso i pesi per le reazioni altrui.



Quì la Brochure scaricabile in formato PDF


Quì il Modulo di Iscrizione online

Iscrizione entro il 10 Gennaio 2018
Posti limitati, massimo 18 partecipanti.


Info e Contatti:

Davide Facheris
3339297622













Quì la Brochure scaricabile in formato PDF


Quì il Modulo di Iscrizione online

Iscrizione entro il 10 Gennaio 2018
Posti limitati, massimo 18 partecipanti.


Info e Contatti:

Davide Facheris
3339297622





venerdì 10 novembre 2017

901 Like sulla Pagina Facebook. GRAZIE :)



Grazie a tutte le persone che mi seguono, che mi sostengono, che mi mandano dei messaggi privati, che scrivono commenti e che fanno domande. Mi rendo conto sempre più che faccio questo lavoro mosso da una grande passione per il benessere e il piacere di vivere in Armonia, dentro di me e con gli altri, senza che una cosa prevalga sull'altra.
ieri sera nel gruppo di pratica di Bergamo, al posto di finire alle 22.15, abbiamo tirato le 23.00 perché c'erano irresistibili domande e io non mi trattenevo dal rispondere, dal valorizzare gli interventi, dal condividere ciò che vedo e ciò che vivo.
E' bello dare tutto e di più per qualcosa in cui credo profondamente: la Pace, l'Empatia, la Libertà, l'Autenticità, il Rispetto, la Presenza, la Connessione con la Vita.
Tutti ingredienti che ritengo indispensabili per una vita spumeggiante e rigogliosa 
E' bello scoprirmi apprezzato, è bello scoprire che alcune persone si nutrono grazie alla mia esperienza e che al contempo mi nutrono con la loro presenza, Amore e interazione. Grazie per sostenermi, grazie per creare anche voi quel mondo di Empatia in cui mi piace tuffarmi e nuotare.
Grazie per interrogarvi, per mettervi in discussione, a volte impattando con la mia persona che non è sempre "accomodante" né "facile".
Grazie per fare momento per momento il proprio percorso di autenticità.
Grazie per invitarmi in giro per l'Italia e per il mondo, grazie per avere fiducia in me.
Nei prossimi mesi e nel 2018 vi chiedo di sostenermi ancora, condividendo i miei post e i miei eventi, invitandomi nei gruppi di Genitori, nelle Scuole, nelle Associazioni, nei Cohousing, negli Ecovillaggi, nelle Cooperative, nelle Aziende, nelle Scuole di Formazione, nelle situazioni difficili, personali o di coppia, nelle quali mi piace tuffarmi senza paura e nelle quali mi piace cercare insieme la Luce, la Connessione, l'Empatia.
Grazie, oggi siamo 900, celebro la ricchezza della Vita 
Grazie.